Sodalizio damistico pontino

A tutti coloro che ci scoprono solo ora

Se avrete pazienza, coglierete la vera forza della dama, uno sport meraviglioso, che si alimenta di passione, grandi amicizie, piacere di ritrovarsi e anche sacrificio, personale e familiare. Grazie

Ultima

Annuncio 2017

Si informa che ulteriori articoli dal 2017 si potranno rintracciare sul blog “ASD Dama Latina-2”, cui si accede cliccando sul link posto sul lato destro della finestra.

Annunci

Latina_GGS2017

A Grosseto una Festa dello Sport 

con gli studenti e i campioni presenti

F42

Una festa dello sport, un momento di condivisione positiva, uno spettacolo intenso e indimenticabile per oltre 400 persone: ragazzi, familiari dei giovani damisti e tecnici provenienti da tutta Italia, protagonisti della 29° edizione delle Finali Nazionali dei Giochi Giovanili Scolastici di dama. Teatro della manifestazione, disputata da giovedì 11 a domenica 14 maggio, la Città di Grosseto e l’Hotel Fattoria la  Principina – Country & Sport Village. Un appuntamento, quello tenuto nel capoluogo maremmano, che è sintesi ed emblema di un’attività che dal progetto “Dama a Scuola”, passando per le finali d’istituto e le fasi regionali e interregionali dei Campionati Scolastici, coinvolge ogni anno oltre cinquantamila allievi dal Trentino fino alla Sicilia.

La perfetta riuscita dell’evento, organizzato dalla Federazione Italiana Dama con il supporto dell’area Strategia e Responsabilità Sociale e della Scuola dello Sport del CONI, la collaborazione operativa di Ascom Confcommercio Grosseto e del Comune di Grosseto, la sponsorizzazione di Banca Tema, i patrocini di Pro Loco, CONI e Panathlon Grosseto, l’intervento straordinario della Diocesi di Grosseto e dei ragazzi del Liceo Musicale Polo Bianciardi, costituisce un ulteriore step nella crescita del movimento damistico, ormai affermato come eccellenza su scala nazionale.

F1F2

Una straordinaria festa sportiva, dunque, che ha avuto inizio giovedì 11, alle 17.30, lungo le vie del centro storico di Grosseto, con la sfilata degli atleti in rappresentanza delle varie regioni italiane, in un corteo brillantemente aperto dalla originale “Banda del Torchio”, una street band maremmana. Poi la presentazione delle squadre sul palco allestito in piazza Dante alla presenza delle autorità.

F4

F5F6F8F9F10

F13F14F15F16F17F20F22F23F31

Dopo un’intensa mattinata di gioco, un pomeriggio in libertà per i ragazzi ed i loro accompagnatori, tra calcio, tennis, pallavolo, passeggiate tra la natura, bagni in piscina e relax in zona wellness. Qualcuno ha approfittato per andare al mare o fare tappa alle terme di Saturnia o per visitare Grosseto.

In serata la presentazione delle nuovissime divise della Nazionale e degli Ufficiali di Gara, curata dalla Nubistudio, che attraverso la linea Logo e Tricolore ha uniformato il brand FID per il prossimo quadriennio olimpico. A seguire, la simultanea di dama italiana e internazionale, con circa cento ragazzi impegnati contro alcuni Maestri e Grandi Maestri di dama, in cui il giovane milanese Guglielmo Minelle si è distinto per essere stato l’unico a pareggiare (con il M° Carlo Feliciani); altri simultaneisti il GM° Daniele Bertè, il GM° Claudio Ciampi, il GM° Daniele Macali, il M° Roberto Tovagliaro ed il M° Marco Capaccioli.

F23F24F25

Dopo il consueto briefing serale, allietato dai dolcetti di mandorla provenienti direttamente da Mistretta e gentilmente offerti dal prof. Pippo Dolcemaschio, qualche ora di riposo per ricaricare le pile e ripartire.

F66F67

F69

Sabato 13, seconda ed ultima giornata di gioco, intensissima, per i ragazzi, aperta dalla straordinaria presenza degli Azzurri del Disco Giada Andreutti di S. Daniele del Friuli e Hannes Kirchler di Merano. Arbitri in perfetta e nuova divisa federale, presentata la sera prima.

Nel pomeriggio lo Stage di Alto Livello della Nazionale, coordinato dal responsabile del settore giovanile della Nazionale, Roberto Tovagliaro che ha curato il perfezionamento tecnico degli “Azzurrini” e dal GM° Daniele Macali, che ha seguito i tanti allievi desiderosi di perfezionare le loro conoscenze damistiche.

F33F32F34

Alla fine è seguito il discorso di ringraziamento del Presidente FID, Carlo A. Bordini, che tra applausi e ringraziamenti ha voluto rimarcare il ringraziamento a tutti coloro i quali hanno reso possibile la manifestazione: docenti, genitori e tecnici innanzi tutto, per l’intensa mole di lavoro svolto durante tutto l’anno. Un ringraziamento per la splendida accoglienza è stato rivolto alla Città di Grosseto ed a tutte le autorità ed enti che hanno contribuito alla riuscita dell’evento, l’ideatrice del Logo dei Giochi, Sara Tenucci, gli stranieri presenti per il Campionato Europeo: lo scozzese Donald Oliphant, il tedesco Igor Martynov, gli ucraini Nadiya Chyzevska (ex campionessa mondiale), Alona Maksimova (vice campionessa mondiale), Valery Grebenkin; applauditissimo il Campione del Mondo di dama inglese 3-vove e Gayp, Michele Borghetti, Matteo Bernini. Da ultimo, il Presidente Bordini ha chiamato uno per uno tutti i componenti lo staff arbitrale ed i collaboratori federali presenti: Milena Szatkowska, Matteo Santarossa, Alessio Mecca, Stefano Iacono, Marco Capaccioli, Carmelo Guttà, Daniele Macali, Matteo Spedicati, Carlo Priviero, Michele Gaiarin, il segretario generale Giuseppe Secchi, il suo vice Claudio Natale, la segretaria Francesca De Santis, il DT nazionale Daniele Bertè e Roberto Tovagliaro, il Vicepresidente Claudio Ciampi, il Capo Ufficio stampa Adolivio Capece, il consigliere Michele Faleo e soprattutto il Vicepresidente Luca Iacovelli e Giuliana Tenucci, motori e carburante della manifestazione. Tante emozioni, tutte all’insegna della grande festa, della condivisione della passione verso il gioco della dama e la certezza che “Lo Sport della mente, la dama, è gioia di vivere” e di stare assieme.

Poi tutti in piedi e mano sul petto per l’inno nazionale, suonato dal vivo dall’Orchestra del Liceo Musicale Polo Bianciardi, (classe 3°), diretto dalla professoressa Gloria Mazzi. Quindi le premiazioni dei vincitori, ad iniziare dal concorso fotografico “Tra dame e pedine”, che ha visto la presentazione di oltre cinquanta lavori, con i migliori esposti durante la “quattro giorni grossetana”. Una menzione speciale “Analisi del damista” è andata a Loris Scaggiante, per la foto “Si gioca anche senza vedere”. Il terzo posto è andato a Carlo Arienti, la “Dama ventura”, il secondo posto è stato appannaggio di Carlo Cattaneo, “Doppia tattica” mentre la vittoria è andata a Cinzia Minerdo, presente e venuta direttamente da Aosta a ritirare il premio per la foto “Sogni di Gloria”. Dopo i ringraziamenti rivolti all’organizzazione da Igor Martynov, tutti sul podio, celebrati dall’orchestra che ha intonato l’Abanera di Bizet.

F50

A seguire le premiazioni degli allievi e poi, dulcis in fundo, la promessa ed attesa partita “alla cieca” tra Fabio Becherini, Direttore Generale Banca Tema, e Daniele Macali che ha giocato bendato e ha (ovviamente!) avuto la meglio, nonostante la buona prestazione del suo strabiliato avversario.

F68

Arrivederci all’anno prossimo, trentennale dei Giochi Giovanili di dama!

Le classifiche complete dei Giochi Giovanili Scolastici:

Dama italiana:

Elementari: 1° IC G. Pezzoli – Aosta (Davide Gemma, Hervè Laurent, Daniel Pozza) p. 19; 2° IC G.Pezzoli – Aosta (Alessio Lucia, Gian Marco Alberici, Gabriele Polistena) p. 17; 3° IC G. Pezzoli – Aosta AO (Federico Giacosa, Marco Gemma, Ghodhbani Yassin) p. 14; 4° SPP Sant’Orso – Aosta (M. Maniezzo, L. Gorraz, C. Mistretta) p. 13; 5° IC Varazze – Varazze SV (L. Arado, L. Landolfa, G.L. Pica) p. 12,120; 6° IC G. Pezzoli – Aosta (M. Bardi, M. Giacosa, D. Laurent) p. 12,118; 7° IV Circolo Didattico – Lecce (J. Cotoniel, F. Prontera, A. Chiriatti) p. 11; 8° IC Mulinu Becciu-Mameli-Ciusa – Cagliari (L. Zheng, S. Lai, E. Melis) p. 10,111; 9° IC T. Aversa – Mistretta ME (G. D’Agati, V. Cuva, L. Turcoliveri) p. 10,105; 10° IV Circolo Didattico – Lecce (A. Vergari, R. Rizzo, E. Serra) p. 10,86; 11° IC Val Rendena – Pinzolo TN (D. Bonapace, L.C.M. Pisano, T. Leonardi) p. 9,108; 12° SP P. Borrotzu – Orani NU (G. Cheri, F. Crudu, M. Porcu) p. 9,102; 13° IC G. Pezzoli – Aosta (A. Carcavallo, M. Lanzo, R. Sergi) p. 9,85; 14° SPP Sant’Orso – Aosta (P. Fulciniti, G. Ramella-Benna, R. Brachet-Contul) p. 8,92; 15° IC n. 5 – Latina (L. Selvaggio, B. Patrizi, M. Aielli) p. 8,77; 16° IC I. Calvino – Milano (G. Minelle, N. Camele, G. Iannuzzi) p. 7; 17° IC U. Betti D’Acquisto – Camerino MC (L. Straini, F. Straini, D. Carradori) p. 6,87; 18° IV Circolo Didattico – Lecce (Ippolito, Pino D’Astore,Pepe) p. 6,83; 19° IC G. Castronuovo – Sant’Arcangelo PZ (S. Fanelli, M. Mastropietro, C. Rao) p. 6,82; 20° SPP Sant’Orso – Aosta (J. Rosa, A. Peirano, V. Pontiggia) p. 4.

Miglior Giocatore: Laurent, Hervè, IC G. Pezzoli – Martinet (Valle d’Aosta – Aosta)

Medie: 1° Convitto Nazionale T .Campanella – Reggio Calabria (Ismaele Amaretti, Nicola Calabrò, Ludovica Amaretti) p. 10,45; 2° SM S. Manca – Sarule NU (Nicola Sirca, Grazia Pinna, Gonaria Claudia Noli) p. 10,35; 3° IC Pordenone Sud – Pordenone (Thomas Minatel, Nathan Abis, Veronica Gaspardo) p. 8,42; 4° IS E. Martinet – Aosta (N. Pozza, M. Lanzoni, M. Figliuzzi) p. 8,29; 5° IC Mori – Mori TN (F. Toscano, N. Gobbi, R. Doja) p. 7; 6° IC G. Giuliano – Latina (A. Percuoco, F.M. Aielli, F.M. Aielli) p. 6,35; 7° IC Brembate Sotto – Brembate BG (L. Pozzi, S. Santini, A. Airoldi) p. 6,30; 8° IC T. Aversa – Mistretta ME (G. Portera, G. Baglione, A. Rosu) p. 6,29; 9° IC N. Sole – Senise PZ (P. Bellusci, N. Latronico, D. Celano) p. 4,31; 10° IC U. Betti Boccati – Camerino MC (A. Fileni, A. Saaid, L. Perrotti) p. 1; 11° IC T. Aversa – Mistretta ME (S. Bollani, M. Turcoliveri, M. Di Noto) p. 0.

Miglior Giocatore: Grazia Pinna, SM S. Manca (Sardegna – Sarule)

Allievi: 1° II A.Righi – Reggio Calabria (Simone Amaretti, Simone Marco Punturieri, Nicolae Tonu) p. 12, 29.72; 2° Liceo A. Rosmini – Rovereto TN (Emanuele Bellini, Emiliano Dei Michei, Damian Rogojina) p. 12, 29.71; 3° Liceo E. Fermi – Nuoro (Giulio Ziranu, Lorenzo Noli, Antonio Crudu) p. 8; 4° IIS C. Levi – Sant’Arcangelo PZ (M.P. Conte, A.M. Greco, S. Di Dio) p. 7; 5° LS C. De Giorgi – Lecce (C. Diamante, M. Creni, K. Niang) p. 6; 6° LCS D. Alighieri – Latina (L.M. Del Bono, M. Porcelli, E. Pellecchia) p. 5; 7° LSS G. Banzi – Lecce (M. Mattioli, P. Romaniello, C. Rollo) p. 4; 8° ITTS E. Divini – San Severino Marche MC (A. Cavallaro, F. Falzetti, G. Cacchiarelli) p. 2.

 Miglior Giocatore: Luca Maria Del Bono, L.C.S. “D. Alighieri (Lazio-Latina)

Juniores: 1° IIS Nostro Repaci – Reggio Calabria (Ciro Sorrentino, Pierfrancesco Lanza, Giuseppe Calabrò) p. 5; 2° ITC V. Salvemini – Latina (Fabio Errera, Mirco Montagner, Gabriele Migliori) p. 4; 3° LS C De Giorgi – Lecce (Giuseppe Leo, Giuliano Melcore, Simone Scardino) p. 3.

Miglior Giocatore: Ciro Sorrentino, I.I.S. Nostro-Repaci (Calabria – Reggio Calabria)

Dama internazionale:

Elementari: 1° IC Varazze – Varazze SV (Alessandro Spica, Andrea Bolla, Nicolò Turone) p.11; 2° IC G.Pezzoli – Aosta (Giovanni Autelitano, Leonardo Anania, Michel Bethaz) p. 10, 3° IC N. Sole – Senise PZ (Aurora Arbia, Chiara Allegretti, Gaia Cascino) p. 7; 4° IC I Calvino – Milano (F.N. Alexandru, M. Candekliere, D. Lampedecchia) p. 5; 5° IC n. 5 – Latina (E. Marcon, A. Cappadonia, M. Stipcevich) p. 4,18./; 6° IS E. Martinet – Aosta (E. Agostino, L. Schifino, G. Lanzo) p. 4,12; 7° IC Pordenone 3 – Pordenone (P. Ros, R. Viotto, A. Abis) p. 1.

 Miglior giocatore: Nicolò Turone, IC Varazze (Liguria-Varazze)

Medie: 1° IC Varazze – Varazze SV (Pietro Pinassi, Matteo Fortunato, Filippo Turone) p.12; 2° IC N.Sole – Senise PZ (Francesco Magno, Silvio Di Dio, Vittorio Mobilio) p.11,33; 3° IS E Martinet – Aosta (Jacopo Anania, Doua.Bargaoui, Martina Zola) p. 11,29; 4° IC San Zenone degli Ezzelini – San Zenone D. E. TV (A. Pizzato, S. Zenelaj, S. Perletti) p. 8; 5° IC G. Giuliano – Latina (A. M’Barek, K. Milanowska, C. M’Barek) p. 6,24; 6° IC G. Rubini – Romano di Lombardia BG (E. Gritti, A. D’Auria, M. Pozzi) p. 6,16; 7° IC U. Betti Boccati – Camerino MC (M. Cavallaro, S. Lucarini, G.C. Bonfada) – p. 2,4; 8° CN T. Campanella – Reggio Calabria (M. Nava, A. Idone, G. Scarfone) p. 0.

Miglior giocatore: Jacopo Anania, I.S. E. Martinet (Valle d’Aosta-Aosta)

Allievi*: 1° LSS Landi – Velletri RM (Sara Habilaj, Enes Habilaj, Giacomo Giuseppe Giorlando) p.12; 2° LS A. Volta – Reggio Calabria (Vincenzo Sgrò, Andrea Gullì, Pasquale Mammoliti) p. 10; 3° IIS C. Levi – Sant’Arcangelo PZ (Mario Benito Arbia, Antonio Di Domenico, Agostino Andrea Di Sario) p. 7; 4° LC T. Campanella – Reggio Calabria (A. Palumbo, A. Amadeo, D. Amadeo) p. 5; 5° ITC S. Satta – Nuoro (S. Melis, E. Melis, I. Farina) p. 0.

Miglior giocatore: Giacomo Giorlando, LSS A. Landi (Lazio-Velletri);

Juniores*: ITC Vittorio Veneto – Latina (Gabriele Sai, Luca Conti, Luca Di Matteo) p.6, 2° Liceo P. Siciliani – Lecce (Sara Pecere, Giacomo Quarta, Benedetto Rollo) p.2;

Miglior giocatore: Gabriele Sai, ITC V. Veneto – Salvemini (Lazio-Latina).

*Allievi e Juniores hanno disputato il campionato nello stesso girone ma con classifiche separate.

F37F49F51F53F55F56F57F58F60F61F62F63F64F65

Fase provinciale dei GGS 2017 all’ITC Marconi di Latina:

20170313_10243620170313_10244520170313_10245520170313_10250720170313_10254220170313_102551

Fase provinciale dei GGS 2017 all’IC n°5 di Latina

DSC00102

DSC00104 (2)

Continua altrove… sul blog “Foto ASD Dama Latina“.

Latina_28 aprile-1° maggio 2017

FESTIVAL   DELLA   DAMA

CITTÀ DI LATINA 2017DSC0041220170429_080922

DSC00408DSC00407DSC00406DSC00411DSC00415

Programma1Programma2

Programma2

L1L2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

20170429_081107

DSC00422

Dal 28 aprile al 1° maggio il Park Hotel di Latina è stato il palcoscenico del Festival della Dama Città di Latina, organizzato dall’ASD Dama Latina sotto l’egida della FID (Federazione Italiana Dama) disciplina sportiva associata riconosciuta dal CONI.
Il Festival, di spessore internazionale, ha visto la partecipazione dei più forti atleti italiani e di alcuni atleti di calibro mondiale come il ventitreenne olandese Wouter Sipma, numero 8 al mondo, o la ventiduenne Arleta Flisikowska, campionessa polacca femminile in carica.
La manifestazione si è articolata in sette eventi: i Campionati Italiani Under 26 e Over 50 sia a tempo regolare (un round ha una durata di circa 3 ore) che lampo (circa 10 minuti a partita), il Campionato Italiano Lampo a Coppie, il match internazionale Italia- Polonia e la Quarta Coppa Città di Latina, diventata oramai un appuntamento fisso per gli atleti di questo sport della mente.
L’intera manifestazione è stata trasmessa in diretta streaming e ha coinvolto in questo modo molti curiosi e appassionati, che hanno seguito l’evento sui social networks.
Dopo quattro giorni d’intensi sforzi mentali, sono risultati vincitori: il  Maestro trevigiano Alessio Scaggiante, già campione italiano assoluto della specialità, che ha vinto entrambi i campionati negli Under 26, staccando quindi il biglietto per i prossimi campionati europei di categoria, che si terranno ad agosto in Bielorussia; il Grande Maestro savonese Daniele Berté, già commissario tecnico della nazionale, che ha vinto nel campionato Over 50 a tempo regolare, qualificandosi di diritto per l’europeo veterani che si terrà in Polonia a novembre, ed il Maestro livornese Claudio Ciampi, vice presidente della Federazione Italiana Dama, che ha trionfato nella specialità lampo.
Nel match internazionale Italia-Polonia, che è stato giocato con i tempi di riflessione “internazionali” (un round ha una durata di circa 5 ore), la nazionale maggiore italiana si è dovuta arrendere alla forza di quella polacca, che si è imposta con uno score di 7 a 17, mentre il campionato a coppie è stato ad appannaggio del team di Savona (Berté-Tovagliaro).
L’evento principale, la 4^ Coppa Città di Latina, ha visto la partecipazione di ben 60 giocatori ed è stata vinta nel gruppo Assoluto dal polacco Karol Dudkewicz, autore di una prestazione straordinaria, che ha preceduto il Grande Maestro torinese Loris Milanese e il Grande Maestro Internazionale olandese Wouter Sipma; quarto posto per il fortissimo Maestro senegalese Aboubacar Diop.
Nel secondo gruppo trionfa il reggino Vincenzo Sgrò, figlio di Giovanni Sgrò che ha vinto a pieni punti nel gruppo provinciali. Nel gruppo Promesse, sale sul gradino più alto del podio il giovane latinense Alecsandru Dinculeana, che si è imposto in maniera convincente pur essendo alla sua prima partecipazione in un torneo ufficiale.
Ha presenziato alla cerimonia di chiusura il sindaco di Latina dott. Damiano Coletta, che ha elogiato l’operato dell’ASD Dama Latina constatando l’ottima riuscita di questa manifestazione, ed infine ha premiato i vincitori del Festival complimentandosi per gli importanti risultati ottenuti.

DSC00405DSC00427DSC00428DSC00430DSC00432DSC00434_2DSC00440DSC00449DSC00486DSC00496DSC00508DSC00463_2DSC00476DSC00464DSC00466DSC00468DSC00469DSC00473DSC00519DSC00513DSC00510DSC00512DSC00478DSC00492DSC00505DSC00502DSC00488DSC00527DSC00528DSC00470_2DSC00482 20170429_08061220170429_08062420170429_08063920170429_08065620170429_08071620170429_08073720170429_08075020170429_08080420170429_081033

 20170430_093408_320170430_09343620170430_09345720170430_09350920170430_09351920170430_09354020170430_09355820170430_09361720170430_09364720170430_15142320170430_15151720170430_15155120170430_18071220170430_18074020170430_18080920170430_18082120170501_08243320170501_08244620170501_08252320170501_08254120170501_082551DSC00418

DSC00551DSC00552DSC00553DSC00554DSC00555DSC00556DSC00557DSC00558DSC00559DSC00560DSC00561DSC00562DSC00563DSC00564DSC00565DSC00566DSC00567DSC00568DSC00569DSC00571DSC00572DSC00573DSC00574DSC00575DSC00576DSC00577DSC00578DSC00579DSC00580 

DSC00680DSC00684DSC00685DSC00686DSC00687DSC00688DSC00689DSC00690DSC00691DSC00692DSC00693DSC00694DSC00695DSC00696DSC00697DSC00698DSC00702DSC00704DSC00707DSC00708DSC00709 

 

 

20170501_09165920170501_09172420170501_09393820170501_10082820170501_10085720170501_10091020170501_10093220170501_13204720170501_13211420170501_132144(0)20170501_13214420170501_13222420170501_13225120170501_13232320170501_132401

Reggio Calabria_12-14 aprile 2017

17523126_779649222211767_2555943306092356781_n

IMG-20170402-WA0002

La partenza del team latinense di atleti dell’ ASD Dama Latina al seguito del l’entusiasta e brillante coach Davide Marchegiani, in treno alla volta di Reggio Calabria, con un po’ di ansia per la loro prima esperienza importante outside,

IMG-20170412-WA0005

IMG-20170415-WA0004

IMG-20170415-WA0010

Quando le energie vengono un po’ meno, vale la pena di approfittare di una pausa della corsa del treno, in quel di Napoli, per fare incetta di viveri,

IMG-20170412-WA0003

IMG-20170415-WA0012

IMG-20170412-WA0007

Si entra nel vivo della manifestazione e iniziano i giochi,

17799061_1674854736153336_3270439009460430187_n (1)17884498_1674854702820006_3251007316725873493_n

17759940_1674854762820000_8911305427090672265_n

IMG-20170415-WA0022

Quale migliore ristoro dopo un impegno mentale simile? Basta andare da Cesare!

IMG-20170412-WA0010

IMG-20170412-WA0009

I nostri atleti con i genitori accompagnatori Sabrina e Wioletta, sul far della sera.

IMG-20170412-WA0011IMG-20170413-WA0000IMG-20170415-WA0001

IMG-20170415-WA0027

La gara richiede una tensione costante e uno sforzo mentale non indifferente.

IMG-20170415-WA0026IMG-20170415-WA0002

Un momento di evasione culturale ci sta bene quando si tratta di far visita ai famosi “bronzi di Riace”

IMG-20170412-WA0008

Questo saggio motto è il più azzeccato per insegnare a tutti che, in ogni caso e comunque vada, è l’esperienza che si matura a farti crescere e migliorare via via.

IMG-20170415-WA0023IMG-20170415-WA0020IMG-20170415-WA0021IMG-20170415-WA0024IMG-20170415-WA002517759940_1674854762820000_8911305427090672265_n17884186_1674854719486671_4684098585533449280_n

IMG-20170415-WA0016

Bravi i nostri Patrik, Alessio, Gaia, Kinga, Wioletta, Roberto, Gabriele, Luca, Davide e Sabrina

17799054_786179044892118_5106951121857336217_n

La Conferenza Stampa che ha confermato l’assegnazione a Reggio Calabria del 35° Campionato Italiano Giovanile di Dama Internazionale 2017

35° Campionato Italiano Giovanile

dama internazionale

Straordinario successo per la manifestazione ospitata a Reggio Calabria

La dama internazionale, nelle specialità “tempo standard” e “blitz”, ha i suoi nuovi campioni italiani giovanili. Grande successo per il 35° Campionato Nazionale, ospitato dalla città di Reggio Calabria, che ha coinvolto decine di atleti espressione del movimento damistico tricolore. I giovani damisti, accompagnati da istruttori e genitori, hanno vissuto tre giorni in riva allo Stretto all’insegna della sana competizione, di un confronto che – attraverso la dama – sa tradursi in momento di socializzazione e divertimento.

Sono due i campioni italiani provenienti da Reggio Calabria: Domenico Fabbricatore (categoria juniores), nella specialità tempo standard e Vincenzo Sgrò (categoria cadetti) nella specialità blitz. Entrambi i campioni hanno raccolto anche un secondo posto, rispettivamente nelle specialità blitz e tempo regolare. Soddisfazione ed egregio risultato anche per Natale Laganà, terzo classificato nella specialità tempo regolare. Tutti loro, peraltro, appartenenti al Circolo Damistico “Nuovi Orizzonti” che ottiene così due primi posti, due secondi ed un terzo nella massima competizione nazionale giovanile, a conferma della propria grande tradizione.

Sono 4 i titoli nazionali conquistati da damisti provenienti dal Lazio (Enes Habilaj, Andrea Cappadonia, Gabriele D’Amora, Marco Stipcevich), 2 dalla Calabria (Domenico Fabbricatore e Vincenzo Sgrò), 2 dalla Liguria (entrambe con Matteo Fortunato), 1 dalla Valle D’Aosta (Enzo Agostino), che hanno conquistato tutte le medaglie eccetto una appannaggio del Veneto (Andrea Cappelletto). Presente, nel corso del torneo, il tecnico delle nazionali giovanili della Federazione Italiana Dama, Roberto Tovagliaro, che dovrà selezionare i damisti che prenderanno parte al Campionato Europeo in Bielorussia il prossimo agosto.

Il torneo, svolto nello splendido scenario del Circolo Tennis “R. Polimeni”, si è concluso con la premiazione dei vincitori alla presenza del presidente del Coni Calabria, Maurizio Condipodero, accompagnato dalla componente di Giunta Regionale, Irene Pignata, dall’assessore allo sport del Comune di Reggio Calabria, Giovanni Latella, dalla dirigenza del Circolo Tennis “R. Polimeni” rappresentata da Igino Postorino e Antonino Romeo, dalla presidente FIDAPA, Bruna Siviglia, dal Presidente provinciale dell’Associazione Nazionale Stelle al Merito Sportivo, Antonino Zampaglione e dal Campione Italiano di dama, il giovane cosentino Francesco Gitto, dai delegati FID provinciale e e regionale, Salvatore Laganà e Giorgio Ghittoni, cui è spettata l’organizzazione dell’evento.

Significativa e motivata la soddisfazione espressa dal Presidente della Federazione Italiana Dama, Carlo A. Bordini. “Il grande successo di questa manifestazione evidenzia la continua crescita del nostro movimento. La piena soddisfazione di tutti i partecipanti, non solo dei vincitori, testimonia la proverbiale ospitalità della città di Reggio e la sua capacità nell’organizzazione di manifestazioni di caratura nazionale”.

Il Presidente Bordini ha rivolto un sentito ringraziamento alle “qualità organizzative e umane dell’ing. Giorgio Ghittoni, del dott. Igino Postorino, dell’avv. Maurizio Condipodero e di tutti coloro i quali, con la loro presenza o con il loro appassionato impegno, hanno permesso di sviluppare al meglio le sinergie sportive e culturali del nobile, antico e sempre moderno gioco della dama, Sport della Mente, e della Città dei Bronzi”.

RISULTATI
DAMA INTERNAZIONALE – SPECIALITA’ “TEMPO STANDARD”

CATEGORIA JUNIORES (nati negli anni 1998 – 1999 – 2000): 1° Domenico Fabbricatore (RC – Circolo damistico “Nuovi Orizzonti”), 2° Gabriele D’Amora (Velletri – Circolo Damistico Veliterno), 3° Natale Laganà (RC – Circolo damistico “Nuovi  Orizzonti”).

podio_italiani_juniores_internazionale_2017

CATEGORIA CADETTI (nati negli anni 2001 – 2002 – 2003): 1° Enes Habilaj (Velletri – Circolo Damistico Veliterno), 2° Vincenzo Sgrò (RC – Circolo damistico “Nuovi Orizzonti”), 3° Maurizio Falchi (Velletri – Circolo Damistico Veliterno)

CATEGORIA MINICADETTI (nati negli anni 2004 – 2005 – 2006): 1° Matteo Fortunato (Savona – ASD Dama Varazze), 2° Jacopo Anania (Aosta – ASD Dama Aosta), 3° Alessio Zerella (Latina – ASD Dama Latina).

CATEGORIA SPERANZE (nati nel 2007 e anni successivi): 1° Andrea Cappadonia (Latina – ASD “Quattro Torri”), 2° Marco Stipcevich (Latina – ASD “Quattro Torri”), 3° Enzo Agostino (Aosta – ASD Dama Aosta)

DAMA INTERNAZIONALE – SPECIALITA’ “BLITZ”

CATEGORIA JUNIORES (nati negli anni 1998 – 1999 – 2000): 1° Gabriele D’Amora (Velletri – Circolo Damistico Veliterno), 2° Domenico Fabbricatore (RC – Circolo Damistico “Nuovi Orizzonti”), 3° Andrea Cappelletto (Mestre – Circolo Mestre “F. Campanati”)

CATEGORIA CADETTI (nati negli anni 2001 – 2002 – 2003): 1° Vincenzo Sgrò (RC – Circolo Damistico “Nuovi Orizzonti”), 2° Enes Habilaj (Velletri – Circolo Damistico Veliterno), 3° Giacomo Giorlando (Velletri – Circolo Damistico Veliterno)

CATEGORIA MINICADETTI (nati negli anni 2004 – 2005 – 2006): 1° Matteo Fortunato (Savona – ASD Dama Varazze), 2° Mattia Pitzalis (Savona – ASD CD Savonese), 3° Jacopo Anania (Aosta – ASD Dama Aosta)

CATEGORIA SPERANZE (nati nel 2007 e anni successivi): 1° ex aequo Enzo Agostino (Aosta – ASD Dama Aosta), Andrea Cappadonia (Latina – ASD “Quattro Torri”), Marco Stipcevich (Latina – ASD “Quattro Torri”).

IMG-20170415-WA0018IMG-20170315-WA0013

IMG-20170415-WA0014

Qui incomincia la storia di nuovi giovani talenti damistici che …………………….

IMG-20170415-WA0011

IMG-20170415-WA0017

Grazie per le soddisfazioni ed emozioni che ci avete regalato.

Roma_2 aprile 2017

4ª Coppa città di Roma Capitale

Depliant1Depliant2

F1

A Roma nella gara della Capitale (sulle 64 caselle) vince il reggino Dario Ghittoni davanti a Roberto Di Giacomo ed Emilio Liberati.
Nel secondo gruppo vince il siciliano Giovanni Di Stefano davanti a Andriani Sabino e Luca Salvato mentre nel terzo gruppo vince Zanella Claudio davanti a Ronca Fabio e Claudio Natale. Simone Nappi, nel terzo gruppo, si piazza al 9° posto.

F2

Nel gruppo 4, dei provinciali la vittoria è andata a Giacomo Giuseppe Giorlando davanti a Gabriele D’Amora e Mongi Nicola. Rosa Aglioti si è ben posta al 7° posto.
Un record di partecipanti per questa 4ª edizione per un totale di 44 atleti di cui 4 donne che colorano di rosa la manifestazione organizzata dal Circolo Romano e diretta da Alessio Mecca.

Alla Coppa Città di Roma hanno partecipato 4 atleti che si sono ben difesi pur essendo alle prime esperienze nelle gare nazionali di dama italiana. Una breve intervista è stata condotta a due di loro durante lo svolgimento della gara in un breve intervallo, Marina e Rosa.

Franeker (Olanda)_ 1-5 marzo 2017

Fryslan Open e Campionato mondiale di dama frisone

FryslanOpen

Una partecipazione straordinaria al Fryslan Open tenutosi in Frisia, regione dei Paesi Bassi dove si gioca una dama unica al mondo, la dama frisone appunto. Presenti campioni mondiali di scacchi, di dama inglese, di dama internazionale e, ovviamente, gli specialisti della dama Frysk. Tra i partecipanti non poteva mancare Michele Borghetti, incontrastato campione del mondo di dama inglese, il quale ha dimostrato di sapersela cavare anche in questa specialità, molto diversa dai tipi di dama maggiormente noti.

IMG-20170228-WA0000IMG-20170228-WA0001IMG-20170305-WA0000IMG-20170305-WA0004

La particolarità della dama frisone, infatti, è che permette di mangiare non solo in diagonale, ma pure in verticale ed in orizzontale, moltiplicando di fatto le combinazioni all’ennesima potenza. Dama molto spettacolare quindi, ma altrettanto complessa e che richiede una grandissima capacità analitica.

Tra i presenti, come si diceva, anche il campione mondiale rapid di scacchi Vassily Ivanchuk, noto per essere anche un appassionato di dama e per avere già partecipato a qualche torneo di dama internazionale. Vi erano inoltre Alexander Shvartsman, Aleksey Domchev e Jean Marc Ndjofang, tra i più forti giocatori di dama internazionale del pianeta, e anche il nostro Alessio Mecca, campione italiano della specialità frisone, dell’ASD Dama Latina.

Alessio

Borghetti5

Alessio2

Borghetti3

Borghetti4La sedeLasede2

I primi posti della classifica sono tutti andati a giocatori frisoni (senza tanta esperienza è impossibile primeggiare in questo tipo di dama) ma si è ben inserito Borghetti, 14° e secondo solo a Domchev tra i “non frisoni”. Dietro di lui sia lo scacchista Ivanchuk, sia, parecchio dietro, Ndjofang e Shvartsman, evidentemente poco avvezzi a questo tipo di gioco. Tra i due s’inserisce Alessio Mecca, 22° su 26 concorrenti.

Si è svolto anche il campionato mondiale di dama frisone a cui hanno partecipato solo una selezione di giocatori che ha superato le fasi eliminatorie.

Anche qui dominio dei frisoni ma Borghetti è riuscito a inserirsi al settimo posto e primo tra i non specialisti, davanti a Domchev per quoziente. 14° e 15° posto per il giovane Elia Cantatore e Alessio Mecca.

Scritto da Riccardo Agosti

 

Alla 21^Coppa Città di Verona

vince Bart Stegeman

            Dama internazionale, Verona 4-5 marzo 2017                

La Coppa Città di Verona di dama internazionale ritorna dopo qualche anno di assenza dal calendario damistico nazionale. Grazie soprattutto al ritrovato entusiasmo damistico di Emanuele Danese, maestro di Verona dal gioco imprevedibile che vinse due volte questa competizione.

Quest’edizione è stata organizzata in memoria del compianto Enrico Molesini, damista veronese che tanto ha dato alla dama in Italia con il suo impegno quale atleta, organizzatore, divulgatore, nonché come storicocuratore della rivista Damasport.

La competizione, di buon livello, si è giocata con il sistema del torneo Open a girone unico. Vincitore è risultato il simpatico e bravo maestro federale Bart Stegeman, giocatore olandese residente in Slovenia, che ha sopravanzato per quoziente Daniele Bertè e Alessio Scaggiante. Buon quarto a un punto di distacco Giovanni Fava dell’ASD Dama Latina, che realizza un’ottima prestazione. Quinto e sesto ad un altro punto di distanza Roberto Tovagliaro e il giovane Gabriele D’Amora, ormai vicinissimo alla soglia ELO di maestro.

coppa_citta_di_verona_2017_bis

I primi tre classificati assieme all’organizzatore e alla famiglia di Enrico Molesini

1° e 2° della fascia 2000-3000 punti Mattia Brancaleone e Rafael Ant Rodriguez Peralta. 1° sotto i duemila punti Luciano Sanson. Dino Bellin si aggiudica invece la categoria provinciali.

La gara ha registrato un totale di 25 partecipanti.

Scritto da Riccardo Agosti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: